TRAME Festival | Il Programma

postato in: Appunti d'Arte, BLOG, CLAN, Eventi | 0

TRAME Festivalserrande chiuse per arte aperta – sta per arrivare! Vi aspettiamo da giovedì 25 a sabato 27 giugno 2020 nel centro storico di Grosseto, per una tre giorni di eventi e street art.

Gli artisti Atez, Sofia Bonelli, Maria “Rosmunda” Bressan, Riccardo Buonafede, Luogo Comune, Hazkj, Umberto Staila, Studio Tuta (Alice Lotti e Patrizio Anastasi), Exit Enter e Rame 13 dipingeranno 11 saracinesche in disuso per popolare il centro storico con una nuova “umanità artistica”.

Attraverso la realizzazione di un percorso, la distribuzione di mappe e aggiornamenti costanti attraverso social network, l’intento è quello di mettere in relazione la cittadinanza con nuove modalità creative, permettendo, nuove tipologie di incontri e condivisione.

Un nuovo modo di vivere il centro storico, ecco il programma:

Giovedì 25 giugno

> ore 12:00 – Inaugurazione istituzionale TRAME Festival

> ore 15:00 Inizio lavori

Venerdì 26 giugno

> 18:00-18:30 Performance CYPHER SESSION con b-boys e b-girls del PROGETTO BREAKDOWN di ASD ODISSEA 2001 presso MOLINO HUB – Bastione del Molino a vento

> 18:30-19:30 Performance DJ-Krazo con MC Pye e MC Madeff a cura di Andrea Santi presso MOLINO HUB – Bastione del Molino a vento/P.zza Dante/ CityLab (Chiasso delle Monache 11b)

> 21:30-22:30La street art come forma di rigenerazione urbanapresso Pro Loco Grosseto (P.zza del Popolo 1)

– Giulia Giorgi e Edoardo Xedo Bernardini presentano “BREAK THE SIEGE” (Palestina, 2015) documentario diretto da G. GIORGI

– Progetti, racconti e immagini del gruppo creativo EDF (Elektro Domestik Force)

Sabato 27 giugno

> 18:30-20:00 STREET TOURvisita guidata gratuita alla scoperta delle opere presso CityLab

25-26-27 giugno
Esposizione digitale dei progetti realizzati dalla 3 C del Liceo Artistico del Polo Bianciardi di Grosseto presso CityLab (Chiasso delle Monache 11b)

Un ringraziamento speciale va ai proprietari dei fondi del centro storico che hanno creduto nel progetto e hanno messo a disposizione le loro saracinesche per realizzare le opere d’arte.

Il progetto, a cura di CLAN, è realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e il sostegno del Comune di Grosseto, in collaborazione con Fondazione Grosseto Cultura, Polo culturale Le Clarisse, Polo Bianciardi di Grosseto e Pro loco Grosseto.