#LiberArtiCLAN | Il falò delle vanità

A cavallo tra il XV e il XVI secolo, allontanata la famiglia de Medici, a Firenze sorse la repubblica. Il frate Girolamo Savonarola, le cui prediche puntavano il dito verso la corruzione morale di società e istituzioni,
diventò una figura centrale nel contesto culturale dell’epoca. Il progetto del domenicano ricorse a metodi di repressione della cultura come il falò delle vanità che richiama, senza ombra di dubbio, ad alcuni metodi di repressione tipici dei regimi del Novecento.

TRAME Festival | Si parte!

postato in: Appunti d'Arte, BLOG, CLAN, Eventi | 0

TRAME Festival – serrande chiuse per arte aperta – è stato inaugurato oggi in Chiasso delle Monache alla presenza del vice sindaco e Assessore alla cultura Luca Agresti, il Presidente di Fondazione Grosseto Cultura Giovanni Tombari, il Direttore del Polo … Continua

TRAME Festival | Il Programma

postato in: Appunti d'Arte, BLOG, CLAN, Eventi | 0

TRAME Festival – serrande chiuse per arte aperta – sta per arrivare! Vi aspettiamo da giovedì 25 a sabato 27 giugno 2020 nel centro storico di Grosseto, per una tre giorni di eventi e street art. Gli artisti Atez, Sofia … Continua

Call for Artist | TRAME Festival – selezione partecipanti

I candidati L’associazione culturale Clan ha pubblicato in data 21 aprile 2020 la call for artist per TRAME Festival – serrande chiuse per arte aperta, un progetto artistico di riqualificazione urbana che vuole utilizzare le serrande di locali chiusi e … Continua

#LiberArtiCLAN | Toscani: censura, innovazione e realtà

All’inizio degli anni ’90 l’azienda italiana Benetton scelse Oliviero Toscani, fotografo abituato alle provocazioni, come responsabile della comunicazione aziendale. La sua forza creativa, tra molti scandali e censure, cambiò radicalmente l’immagine commerciale e numerose tecniche di comunicazione, segnando la storia della pubblicità italiana e contribuendo notevolmente a diffondere il marchio Benetton nel mondo.