Stefano Corti | Dune 2019

postato in: CLAN, dune | 0
Stefano Corti

 

Nato a Grosseto nel 1966, è scultore, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Firenze. Comincia ad esporre nel 1987, partecipando a numerose mostre collettive tra cui Splendente, tenuta nel 1992 al Castello di Volpaia in Chianti, In certi luoghi, allestita presso l’ex Fornace del Casalone di Grosseto nel ’93, mentre l’anno successivo partecipa alla rassegna Toscana delle Culture curata dall’Accademia Amiata di Arcidosso (Grosseto). Nel 1997 prende parte alla mostra Humus, tenuta alla Galleria Fiorile Arte a Bologna, dove nel ’93 era stato invitato ad Arte Fiera. Ha tenuto mostre personali presso la Galleria Continua di San Gimignano nel 1992 e, nel 1997, a Siena, nello Spazio d’Arte Contemporanea dell’Associazione culturale Didee. Insegnante di discipline plastiche e scultoree presso il Liceo Artistico Polo Bianciardi di Grosseto, partecipa e organizza a simposi di scultura in tutta Italia e negli ultimi anni è coinvolto in interventi site-specific.

Intervista a Stefano Corti

L’opera: Concavo e Convesso

Due lavori contrapposti, entrambi sistemati all’estremità di un sentiero e realizzati con materiali reperiti nell’oasi (legni, ginestre, canne di palude, terra e sabbia), definiscono due forme che nell’opposto si compensano. Un richiamo al potere della natura, che genera e distrugge, alla difficoltà dell’uomo nel misurarsi con i cambiamenti e l’eterna rigenerazione. Come la vita e ogni artificio, anche quest’opera è volutamente effimera e si esaurirà nel tempo, senza lasciare traccia.

Scopri gli Artisti di DUNE 2019