La FotoCosa del Giorno | Quimmeq di Carsten Egevang

FotoCose | la FotoCosa del giorno

La Giornata Mondiale del Cane

Il 26 agoasto è la Giornata Mondiale del Cane, istituita nel 2004 negli Stati Uniti su iniziativa della blogger Colleen Paige – esperta di Pet & Family Lifestyle (così la nostra si definisce sul suo blog) – e diffusasi poi nel resto del mondo.
La data del 26 agosto fu scelta da Colleen per ricordare l’ingresso del primo cane nella sua famiglia.

Stando ad un articolo di ANSA, pubblicato lo scorso anno sul tema, la compagnia di un cane farebbe bene a grandi e piccini e aiuterebbe a mantenersi sani e in forma. Inoltre, aggiungiamo noi per completezza, un cane può essere utile anche per eludere le restrizioni imposte dalla quarantena, ma questa è una cosa che al tempo il giornalista di ANSA non poteva sapere.

I vostri amici a quattro zampe (non me ne volete ma preferisco i gatti, perché sanno andare al bagno da soli) hanno innumerevoli talenti: fanno la guardia, vi distruggono le pantofole, sono fedeli, vi riempiono di peli il divano, abbaiano nel cuore della notte, vi riportano il bastonico e possono pure trainare una slitta nella neve. Quest’ultima capacità, poco sfruttata alle nostre latitudini, è il tema della FotoCosa di oggi.

Quimmeq di Carsten Egevang

Carsten Egevang, fotografo danese con un passato da naturalista, sta portando avanti un progetto fotografico e di ricerca intitolato Qimmeq, col quale si propone di raccontare il cane da slitta della Groenlandia e la cultura che gli ruota attorno.
A differenza di altri luoghi, come ad esempio il Canada, dove l’uso dei cani da slitta si è trasformato in un’attività ricreativa, in Groenlandia mantengono ancora il loro ruolo di animali da lavoro, perché rappresentno la soluzione migliore per spostarsi sull’isola, che, ricordiamolo, è una sconfinata distesa ghiacciata, per lo più priva di insediamente umani, se non lungo le coste occidentali e meridionali.

Perciò non è un caso che la Groenlandia ospiti la più grande popolazione di cani da slitta dell’Artico e una cultura tradizionale ad essa legata unica al mondo.

Non perderti neanche una FotoCosa, iscriviti al Gruppo CLAN Fotografia su Facebook oppure Segui il Canale Telegram CLAN Foto

Scopri i nostri Corsi di Fotografia

Segui Francesco Rossi:

Fotografo

Dal 2009 si divide tra fotografia di matrimonio e documentaria. Come documentarista ha pubblicato su National Geographic Italia, L'Espresso e riviste minori. Come matrimonialista ha avuto l’opportunità di lavorare in Italia, Francia, Germania, Inghilterra, Svizzera e Bermuda. http://www.francescorossifotografo.it/