La FotoCosa del Giorno | Gabriele Basilico, il Misuratore di Spazi

FotoCose | la FotoCosa del giorno

13 Febbraio 2013 | Muore Gabriele Basilico

Ieri ricorreva il settimo anniversario della morte di Gabriele Basilico, avvenuta il 13 Febbraio del 2013 nella sua Milano.

Mi ero dato una specie di missione: testimoniare come lo spazio urbano si modifica. Oggi lo fanno in tanti, negli ultimi dieci anni e’ stato considerato il lavoro piu’ artistico che ci sia, e non c’è città al mondo che non venga fotografata.

Gabriele Basilico

Ancora studente di architettura, Basilico si dedica alla fotografia sociale. Sono gli anni sessanta e lo spirito del tempo gli impone di porre l’attenzione sulle tensioni che stanno scuotendo la società italiana.

Solo successivamente approderà alla fotografia di Architettura, diventando uno dei primi interpreti del genere. Ed è proprio come fotografo di spazi urbani che Basilico verrà conosciuto in Italia e nel mondo.
Il suo stile è documentale e analitico ed esclude completamente la figura umana. I suoi spazi sono deserti, eppure raccontano splendidamente la complessità della società che abita quei luoghi.

Tendo ad aspettare che non ci sia nessuno, perché la presenza di una sola persona enfatizza il vuoto e fa diventare un luogo ancora piu’ vuoto.
Mentre se lo fai vuoto e basta, allora diventa spazio metafisico, alla Sironi o alla Hopper.

Gabriele Basilico

Milano. Ritratti di fabbriche

Bord de Mer

Sezioni del Paesaggio Italiano

Scattered City

Non perderti neanche una FotoCosa, iscriviti al Gruppo CLAN Fotografia su Facebook oppure Segui il Canale Telegram CLAN Foto

Blog Fotografico
Segui Francesco Rossi:

Fotografo

Dal 2009 si divide tra fotografia di matrimonio e documentaria. Come documentarista ha pubblicato su National Geographic Italia, L'Espresso e riviste minori. Come matrimonialista ha avuto l’opportunità di lavorare in Italia, Francia, Germania, Inghilterra, Svizzera e Bermuda. http://www.francescorossifotografo.it/