La FotoCosa del Giorno | Il re del pittorialismo

FotoCose | la FotoCosa del giorno

Tra quadro e fotografia

Avete mai sentito parlare del pittorialismo? Quando si parla di pittorialismo in fotografia si intende quella fase che tendeva a scimmiottare quelle che allora erano considerare arti maggiori (pittura e scultura), nel tentativo di superare il complesso d’inferiorità che affliggeva i fotografi del tempo. Per far questo si usavano spesso varie tecniche che rendevano le foto di essere più simili ad un dipinto, come fece anche il nostro protagonista di oggi.

Il 7 luglio 1859 nasceva nei dintorni di Parigi Robert Demachy, considerato da molti il ​​fotografo pittorico più influente d’Europa.

Dalla metà degli anni ’80 dell’800, dopo una breve carriera da volontario nell’esercito, iniziò a partecipare attivamente alla vita bohemienne della città, frequentando i caffè parigini e iniziando a ritrarre gli stessi padroni dei caffè, oltre alla gente per le strade di Parigi, abitudine che non abbandonerà più per il resto della sua vita.

Era un forte sostenitore del bicromato di gomma per migliorare la fotografia pittorica, per la quale ha coniato il termine “Photo-Aquatint“.

Le sue stampe ebbero molto successo, grazie anche ai loro dettagli “ammorbiditi” che ricordano (volutamente) l’arte impressionista.

Manipolare le foto era per lui una fase importante, e anzi essenziale del processo di creazione, ma al tempo stesso fu in grado di mantenere una certa naturalità ed equilibrio nel suo lavoro.

La natura è spesso bella, ovviamente, ma mai di per sé “artistica”, poiché non può esserci arte senza l’intervento dell’artista nella realizzazione dell’immagine. La natura non è che un tema su cui l’artista deve giocare.

Robert Demachy
Robert Demachy, Struggle

Fu eletto alla Société française de photographie nel 1882 e co-fondò il Photo-Club de Paris con Maurice Bucquet nel 1888.

Grazie alla sua prima mostra, nel 1895 al Photo-Club de Paris, iniziò ad essere famoso a livello internazionale e negli stessi anni fu eletto al The Linked Ring di Londra e fece parte della Royal Photographic Society.

Vedendol oggi le sue foto ricordano davvero dei quadri …e dopo averle guardate non dite che la postproduzione è figlia del digitale!

Non perderti neanche una FotoCosa, iscriviti al Gruppo CLAN Fotografia su Facebook oppure Segui il Canale Telegram CLAN Foto

512
Corsi di Fotografia a Grosseto
Segui Luca Deravignone:

Fotografo e videomaker

Fotografo e videomaker, dal 2012 è contributor per Getty Images per le foto di viaggio. Oltre a realizzare servizi foto e video, ha organizzato corsi di fotografia anche in collaborazione con università italiane.