La FotoCosa del Giorno | La Casa che Sanguina

FotoCose | la FotoCosa del giorno

L’apparizione della Vergine di Guadalupe | 12 Dicembre 1531

Secondo la tradizione, tra il 9 ed il 12 Dicembre 1531, sulla collina di Tepeyac a nord di Città del Messico, la Vergine Maria apparve per ben 3 volte a Juan Diego Cuauhtlatoatzin, uno dei primi Aztechi convertiti al cristianesimo. Da allora il 12 Dicembre la Chiesa Cattolica celebra la Nostra Signora di Guadalupe, patrona di tutti i popoli di lingua spagnola dell’America Latina.

Là, dove Juan Diego incontrò la Vergine, oggi sorge la Basilica di Nostra Signora di Guadalupe, il principale luogo di culto del Messico che ogni anno viene visitato da circa 20 milioni di pellegrini che pregano e chiedono miracoli per i loro cari.

Il Fenomeno delle Sparizioni

Tante delle preghiere rivolte alla vergine riguardano le oltre 37 400 persone attualmente dichiarate scomparse in Messico, molte delle quali si ritiene siano morte. Queste sparizioni sono conseguenza del violento scontro in atto tra lo stato ed i cartelli della droga, che dal 2006 ad oggi si stima abbia prodotto almeno 250 000 vittime.

La Casa Que Sangra del Fotografo Yael Martinez

Nel 2013 uno dei cognati del fotografo messicano Yael Martinez viene ucciso ed altri due scompaiono, questo lo spinge a cominciare un lungo lavoro per documentare il trauma psicologico subito dalla sua famiglia e da quelle di altre vittime.

Nasce così La Casa que Sangra, il lavoro con cui Martinez ottiene il secondo posto nella categoria Long-Term Projects nell’edizione 2019 del World Press Photo.

Yael Martinez, La Casa que Sangra
Yael Martinez, La Casa que Sangra
Yael Martinez, La Casa que Sangra

Non perderti neanche una FotoCosa, iscriviti al Gruppo CLAN Fotografia su Facebook oppure Segui il Canale Telegram CLAN Foto

Scopri i nostri Corsi di Fotografia

Segui Francesco Rossi:

Fotografo

Dal 2009 si divide tra fotografia di matrimonio e documentaria. Come documentarista ha pubblicato su National Geographic Italia, L'Espresso e riviste minori. Come matrimonialista ha avuto l’opportunità di lavorare in Italia, Francia, Germania, Inghilterra, Svizzera e Bermuda. http://www.francescorossifotografo.it/