La FotoCosa del Giorno | La Fotografa e l’Arcolaio

FotoCose | la FotoCosa del giorno

Il 6 Maggio del 1944, 76 anni fa, il Mahatma Gandhi veniva rilasciato dopo due anni di prigionia. Era gravemente malato di malaria e dissenteria e i britannici non volevano che morisse in prigione, per paura di una sommossa popolare.

Gandhi morirà 4 anni dopo, il 30 Gennaio del 1948 per mano del fanatico indù Nathuram Godse.
Al suo funerale sono ammessi solo due fotografi, uno è Cartier-Bresson, di cui abbiamo già parlato qui, e l’altra è Margaret Bourke-White, di cui parleremo oggi.

La Bourke-White, classe 1904, è il primo fotografo straniero ad ottenere il permesso di lavorare in Unione Sovietica, la prima donna foto-reporter di guerra e sua è la foto di copertina del primo numero della celebre rivista Life.

Nel 1946 Margaret viene inviata in India per documentare il cammino che porterà il paese ad ottenere l’indipendenza dal Regno Unito, ed è qui che ha l’opportunità di conoscere, fotografare ed intervistare Gandhi.
Pare però che il Mahatma inizialmente si fosse dimostrato restio a farsi fotografare, e le avesse proposto un patto: avrebbe acconsentito solo se Margaret avesse imparato a filare all’arcolaio.

Gandhi lavorava all’arcolaio per un’ora al giorno, e tutti i membri del suo ashram erano incoraggiati a farlo, così Magaret dovette mettere da parte la sua macchina fotografica per girare la ruota.

La foto di Gandhi all’arcolaio realizzata da Margaret Bourke-White

Non perderti neanche una FotoCosa, iscriviti al Gruppo CLAN Fotografia su Facebook oppure Segui il Canale Telegram CLAN Foto

Scopri i nostri Corsi di Fotografia

Segui Francesco Rossi:

Fotografo

Dal 2009 si divide tra fotografia di matrimonio e documentaria. Come documentarista ha pubblicato su National Geographic Italia, L'Espresso e riviste minori. Come matrimonialista ha avuto l’opportunità di lavorare in Italia, Francia, Germania, Inghilterra, Svizzera e Bermuda. http://www.francescorossifotografo.it/