La FotoCosa del Giorno | MiRelLa

FotoCose | la FotoCosa del giorno

7 Maggio 2011 | Muore Fritz Gunter Sachs

Il 7 Maggio del 2011 Fritz Gunter Sachs, classe 1932, si spara un colpo alla testa nella sua casa di Gstaad nella Svizzera tedesca.

Sachs era stato astrologo, imprenditore, regista, matematico, collezionista d’arte, noto playboy (è stato il terzo marito di Brigitte Bardot) e fotografo.
Nel 1972 le sue sono le prime foto di nudo a comparire sulla copertina di Vogue. Nello stesso anno apre una galleria d’arte ad Amburgo dove verrà ospitata la prima mostra europea dedicata all’amico Andy Warhol.

Nel biglietto trovato accanto al suo corpo si legge che la perdita del controllo mentale sulla sua vita è una condizione che reputa non dignitosa che Sachs decide di contrastare in modo decisivo. La malattia senza speranza a cui allude nella lettera è probabilmente l’Alzheimer.

La Malattia di Alzheimer

L’Alzheimer è una malattia degenerativa che causa una progressiva demenza.
Documentata per la prima volta nel 1901 dallo psichiatra tedesco Alois Alzeimer, in Italia ne sono affette circa 490 000 persone.
Data l’assenza di una terapia efficace, la sua crescente diffusione e l’enorme impatto emotivo ed economico ai danni delle famiglie dei malati, l’Alzheimer è una patologia che ha gravissime implicazioni sociali.

MiRelLa, Fausto Podavini racconta l’Alzheimer

Mirella ha 71 anni e alle sue spalle 43 anni vissuti insieme all’unica persona che abbia mai amato. 43 anni di condivisione, di difficoltà superate insieme, di sorrisi e di momenti belli; una famiglia, una casa, valori trasmessi. Negli ultimi 6 anni, qualcosa è cambiato; Mirella si è ritrovata a lottare contro il morbo dell’Alzheimer che ha investito la vita del marito. Ma oltre a quello ha investito la sua di vita.

Fausto Podavini, MiRelLa

Il fotografo Fausto Podavini racconta la storia di Luigi e Mirella. Quando lui si ammala di Alzheimer lei lo accudisce fino al momento del definitivo distacco, avvenuto tra le pareti di casa.
L’Alzheimer, come molte altre gravi patologie invalidanti, è un terremoto che si abbatte, non solo sul malato, ma anche su chi fa parte della sua vita, sia a livello materiale (divorando risorse e sconvolgendo la quotidianità) che, soprattutto, a livello emotivo, con lo stillicidio quotidiano di una persona che perde pezzi di sè, dimenticando perfino il viso di chi ha amato.
Nei quattro anni in cui Podavini segue Mirella e Luigi, non documenta semplicemente il decorso inesorabile della malattia, ma la dedizione con la quale lei lo accudisce, mettendo appunto l’accento sulla dimensione emozionale. Mirella è una storia d’amore.

Il lavoro di Podavini ottiene il primo premio nella categoria Daily Life dell’edizione 2013 del World Press Photo, dando grandissima visibilità internazionale ad una condizione che affligge un numero crescente di famiglie nel mondo.

MiRelLa è diventato un libro che, purtroppo ormai è sold-out, ma è ancora disponibile in versione e-book.

MiRelLa sul sito di Fausto Podavini.

Non perderti neanche una FotoCosa, iscriviti al Gruppo CLAN Fotografia su Facebook oppure Segui il Canale Telegram CLAN Foto

Scopri i nostri Corsi di Fotografia

Segui Francesco Rossi:

Fotografo

Dal 2009 si divide tra fotografia di matrimonio e documentaria. Come documentarista ha pubblicato su National Geographic Italia, L'Espresso e riviste minori. Come matrimonialista ha avuto l’opportunità di lavorare in Italia, Francia, Germania, Inghilterra, Svizzera e Bermuda. http://www.francescorossifotografo.it/