La FotoCosa del Giorno | Steven Klein: moda, paure e desideri

FotoCose | la FotoCosa del giorno

Un fotografo di moda anti-moda?

Non è facile entrare nei discorsi disconnessi e poco chiari di Steven Klein sul suo lavoro, fatto di colori accesi e temi ricorrenti come schiavitù, interni claustrofobici, sangue, violenza implicita.

Nato il 30 aprile 1965, Steven Klein è diventato, da quando venne chiamato da Christian Dior a Parigi per un servizio su un mascara, uno dei fotografi di moda più attivi del mondo. Una fotografia di moda dove in alcuni casi è anche difficile vedere i capi d’abbigliamento.

Volevo fare il pittore da quando avevo 12 o 13 anni. Ho fatto ceramiche e ceramiche allo stesso tempo, e ho costruito una camera oscura nel seminterrato dei miei genitori, ma non volevo davvero fare il fotografo“.

C’è chi non esita a definire Steven Klein un fotografo di moda anti-moda. C’è un glamour squallido nel suo lavoro, ma sempre ben calcolato, mai troppo eccessivo da risultare alienante, sempre aiutato da un’illuminazione magistrale.

La cosa divertente è che metto queste immagini solo con buone intenzioni, in modo neutro, ma trovo che ciò che accade è che le persone reagiscono in base alle loro paure e desideri. Molte volte, di fronte a immagini forti, qualcuno nel mondo della moda dice che è troppo omoerotico o altro, ma se lo mostri ai ragazzini per strada che lo guardano e dicono: “Wow, va bene, amico”.

Celebrità “degradate”

Al di fuori del mondo della moda Klein è famoso soprattutto per i suoi lavori con Brad Pitt, Victoria e David Beckam, un insanguinato Justin Timberlake.

Klein ha intrapreso la strada di infrangere le regole del ritratto delle celebrità. Le star da lui immortalate sembrano più essere al servizio del suo immaginario che della propria gestione dell’immagine. Klein è stato in grado di persuadere i suoi famosi soggetti a posare per immagini intensamente private, cariche di erotismo, e spesso non particolarmente lusinghiere.

La cantante Madonna è diventata un’assidua collaboratrice per vari progetti tra cui video e installazioni e definisce Klein “un artista, non un fotografo di moda“, alla quale lui controbatte: “Non considero mai ciò che faccio arte. Non lo farò mai“. Il rapporto tra i due è anche il tema dell’intervista in coda all’articolo.

Forse Brad e Madonna sono forse due delle più grandi icone al mondo“, afferma Klein. “Ma non collaboro con loro per la loro posizione. Collaboro con loro a causa del loro modo di trasformarsi nelle mie foto e di essere disposti ad andare lì con me“. E ““, in un’immagine di Steven Klein, è un luogo in cui non tutti vorrebbero andare.

Non perderti neanche una FotoCosa, iscriviti al Gruppo CLAN Fotografia su Facebook oppure Segui il Canale Telegram CLAN Foto

Scopri i nostri Corsi di Fotografia

Segui Luca Deravignone:

Fotografo e videomaker

Fotografo e videomaker, dal 2012 è contributor per Getty Images per le foto di viaggio. Oltre a realizzare servizi foto e video, ha organizzato corsi di fotografia anche in collaborazione con università italiane.