Cose d’Arte | Centrale Montemartini

pubblicato in: Appunti d'Arte, CLAN, Cose d'Arte | 0

Un Museo nella Centrale Montemartini di Roma

Se cercate un museo originale e al tempo stesso ricco di fascino, la Centrale Montemartini è un’ottima occasione per scoprire le bellezze nascoste della capitale. Situato sulla via Ostiense, il museo ospita circa quattrocento sculture antiche, provenienti dalla collezione dei Musei Capitolini, nella sede di una ex centrale termoelettrica del 1912.

La Centrale Montemartini è uno straordinario esempio di riconversione in sede museale di un edificio di archeologia industriale, un ottimo modello di riuso artistico/architettonico.

La centrale termoelettrica

La centrale, inaugurata il 30 giugno 1912, fu il primo impianto pubblico di produzione elettrica dell’allora “Azienda elettrica municipale”. Dopo mezzo secolo di attività, l’impianto divenne obsoleto e la produzione di energia elettrica fu interrotta nel 1963.

Dopo la dismissione degli impianti, seguirono anni di decadenza della struttura, fino alla decisione di restaurare il complesso (compresa la sala macchine e la sala caldaie) per destinare lo spazio a servizi direzionali e culturali.

Nel 1997, a seguito di lavori di ristrutturazione all’interno dei Musei Capitolini in Campidoglio, si pensò di trasferire alcune sculture nella sede dell’ex centrale per una mostra temporanea.

Il particolare allestimento, che intrecciava la bellezza classica delle sculture romane con reperti industriali, ha fin da subito creato un suggestivo e originale contrasto, capace di intrecciare e risaltare la bellezza unica della storia romana.

Nel 2005, dato il grande successo dell’esperimento, unico nel suo genere, molte opere furono lasciate nella sede dell’ex centrale, per trasformarla in sede museale permanente.

Il Museo in uno scenario unico

Un percorso museale che ripercorre lo sviluppo di Roma dall’età repubblicana a quella tardo imperiale. Cicli di statue e mosaici dialogano alla perfezione con gli arredi liberty, con la grande sala macchine, i giganteschi motori, le turbine e la grande caldaia a vapore.

Uno scenario unico, nel quale le testimonianze dell’antichità dialogano con i resti della modernità, creando uno splendido incontro tra sperimentazione e valorizzazione.

Per informazioni: http://www.centralemontemartini.org/