La FotoCosa del Giorno | Diario di Una Pandemia

FotoCose | la FotoCosa del giorno

Come noi comuni cittadini anche molti fotografi Magnum in questi giorni sono bloccati a casa in quarantena, così Peter Van Agtmael, uno dei fotografi associati, ha pensato bene di mettere a lavoro i suoi colleghi per redigere un diario della loro quarantena.
Sicuramente starete pensando “O mio dio, un altro foto-diario della quarantena…”.

Sì lo spirito è quello, ma se a scattare le foto nel cortile di casa sono i fotografi dell’agenzia Magnum è probabile che, per i nostri occhi oramai sanguinanti, il risultato sia ben più appagante del foto-diario del vicino.

L’iniziativa di Magnum Diary of a Pandemic promette appuntamenti con cadenza settimanale con le immagini e le riflessioni dei fotografi dell’agenzia, disponibile anche sul loro profilo instagram tra le storie in evidenza.

Nesoddtangeen. Norvegia. A casa con le figlie Boe e Billie. Tutti gli asili sono chiusi durante l’epidemia.
Foto di Jonas Bendiksen, di cui abbiamo parlato qui e qui.
Istandbul. Turchia. 17 Marzo 2020. Siamo stressati dopo aver scoperto che a due delle nostre nipotine è stato diagnosticato il COVID-19. Hanno 4 e 6 anni e vivono in Francia, lontano da noi.
Mia moglie Cloe siede sul divano persa nei suoi pensieri. La nostra situazione è incerta, ma siamo solo preoccupati per i nostri cari. Qui in Turchia sono stati dichiarati solo 98 casi. E’ difficile da credere, perciò stiamo evitando ogni contatto con gli altri. La situazione sta iniziando a peggiorare questa settimana e tutti i locali pubblici e le scuole hanno chiuso. Il presidente Erdogan parlerà tra poco per annunciare le nuove misure.
Foto di Emin Ozem.
Itacaré. Brasile. 20 Marzo 2020. Ho oscillato tra negazione e paranoia, cambiando idea sull’effettiva gravità della situazione ogni 2 minuti. Minimizzando quando le conversazioni diventavano troppo drammatiche e allarmandomi quando qualcuno non dava troppa importanza alla situazione. Ora, con metà della famiglia in Spagna e l’altra in Italia, ho smesso di oscillare.
Foto di Cristina De Middel, che è stata nostr ospite qui.
Brighton. Gran Bretagna. 10 Marzo 2020. Nostro figlio 17 Milligan sta impazzendo. I nostri suggerimenti di usare il tempo per riordinare la camera sono caduti inascoltati, ma almeno ha la sua musica, e per gran parte del tempo la nostra casa è riempita dal suono di pianoforte, tamburi e marimba. Almeno da questo punto di vista siamo stati fortunati.
Foto di Mark Power.
Londra. Gran Bretagna. 6 Aprile 2020. Fotografie dei fiori della festa della mamma, scattate ogni giorno attorno alle 10.00 dal 23 Marzo al 6 Aprile.
Foto di Olivia Arthur.
Istandbul. Turchia. 1 Aprile 2020. Stavo camminando sul Bosforo pensando di non essermi mai sentito così solo in questa città che ospita 16 milioni di persone.
La folla di cui spesso mi sono lamentato non c’è più, così ho iniziato a notare dettagli che mi erano sempre sfuggiti. Ho visto questa scena incredibile: migliaia di meduse che si godono l’acqua blu, tranquilla e profonda di Istanbul.
Foto di Emin Ozem.
Rochester, New York. USA. 27 Marzo 2020. Gregory Halpern fotografa i suoi figli durante la pandemia.
Johannesburg, Sud Africa. 6 Aprile 2020. Foto di Lindokhule Sobekwa.

Non perderti neanche una FotoCosa, iscriviti al Gruppo CLAN Fotografia su Facebook oppure Segui il Canale Telegram CLAN Foto

512
Corsi di Fotografia a Grosseto
Segui Francesco Rossi:

Fotografo

Dal 2009 si divide tra fotografia di matrimonio e documentaria. Come documentarista ha pubblicato su National Geographic Italia, L'Espresso e riviste minori. Come matrimonialista ha avuto l’opportunità di lavorare in Italia, Francia, Germania, Inghilterra, Svizzera e Bermuda. http://www.francescorossifotografo.it/