Le FotoCose della Settimana | 36.2020

FotoCose | la FotoCosa del giorno

Nella trentaseiesima settimana del 2020 John Stanmeyer ci ha condotti sulle coste del Mar Rosso, a caccia di un segnale impossibile da intercettare. Con Ron Haviv abbiamo invece sfidato il criminale di guerra serbo noto come La Tigre Arkan, dopodiché ci siamo messi in viaggio con Robert Frank che ci ha raccontato gli americani. Infine, ci siamo ritrovati nelle piazze iraniane con il fotografo Ebrahim Noroozi, e abbiamo guardato in faccia la folla che assiste alle impiccagioni pubbliche.

Buona Lettura da CLAN e ImagOrbetello.


Signal

Il 7 Settembre del 1987 13 paesi europei firmarono un accordo per la diffusione dello standard GSM per la telefonia mobile. Perciò, per restare in tema di reti e telefoni cellulari, oggi parleremo di “Signal”, la foto con la quale John Stanmeyer vinse il primo premio nella sezione Contemporary Issues dell’edizione 2014 del World Press Photo.

Leggi tutto


Haviv e la Tigre

Željko Ražnatović è uno dei protagonisti della storia di oggi. Meglio noto come La Tigre Arkan, per gli ultra-nazionalisti serbi è stato un eroe, ma la storia ci dice che fu un rapinatore, un ladro, un sicario dei servizi segreti e, soprattutto, un criminale di guerra durante i conflitti in ex Jugoslavia.

Leggi tutto


Robert Frank e gli Americani

Lo scrittore beat Jack Kerouac lo descriveva come svizzero, discreto e simpatico nella prefazione a The Americans, il suo lavoro più celebre, poi prosegue descrivendo quella sua mano destra che solleva la fotocamera e scatta, succhiando poesia triste dall’America ed entrando a far parte, con quei suoi scatti, della categoria dei tragici poeti del mondo.

Leggi tutto


Con la Morte negli Occhi

Oggi la pena capitale è prevista dall’ordinamento di 76 stati al mondo. Una minoranza, rispetto ai circa 200 totali.I reati che la contemplano variano – ovviamente – a seconda dei paesi, spaziando da omicidio e alto tradimento, fino ad arrivare a crimini di opinione o legati a condotte sessuali considerate immorali.Il fotografo iraniano Ebrahim Noroozi ha raccontato l’orrore delle esecuzioni pubbliche nel suo paese:”Quello che mi interessavara era la folla: uomini e donne di classi sociali ed età diverse che si ritrovano la mattina presto solo per assistere alle esecuzioni.”

Leggi tutto

Non perderti neanche una FotoCosa, iscriviti al Gruppo CLAN Fotografia su Facebook oppure Segui il Canale Telegram CLAN Foto

Scopri i nostri Corsi di Fotografia

Segui Francesco Rossi:

Fotografo

Dal 2009 si divide tra fotografia di matrimonio e documentaria. Come documentarista ha pubblicato su National Geographic Italia, L'Espresso e riviste minori. Come matrimonialista ha avuto l’opportunità di lavorare in Italia, Francia, Germania, Inghilterra, Svizzera e Bermuda. http://www.francescorossifotografo.it/