#LiberArtiCLAN | L’Origine du Monde

pubblicato in: #LiberArti, Appunti d'Arte, CLAN | 0
Gustave Courbet – L’Origine du monde – 1866 – olio su tela – Musée d’Orsay, Parigi

Nel 1866, a Parigi, Gustave Coubert, massimo esponente del Realismo, realizza “L’Origine du monde”, una rappresentazione puntuale, quasi fotografica, dell’organo genitale femminile. Courbet, lontano dalle convenzioni accademiche, dipinse con sincerità e audacia questo nudo femminile, omettendo il viso della donna, per concentrare l’attenzione sul messaggio allegorico – comprensibile dal titolo stesso dell’opera – che parla della vita, dell’eros e della gioia di vivere.

Il dipinto, da subito molto famoso, in realtà fu visto raramente, perché consegnato direttamente al suo committente, Khali-Bey, un diplomatico ottomano. Il proprietario dell’opera, per problemi finanziari dovuti al gioco d’azzardo, cedette il dipinto all’Hotel Drouot. Successivamente l’opera fu acquistata dal barone Ferenc Hatvany di Parigi e venduta, dopo la seconda guerra mondiale, allo psicanalista Jacques Lacan. L’Origine du monde entrò a far parte della collezione del Museo d’Orsay, dove è tuttora esposta, solo nel 1995.

La vicenda storica ha di fatto sottratto quest’opera all’accusa di scandalo per lunghi anni e nessuno si è mai turbato vedendola esposta in un museo alla fine del Novecento. Tuttavia, non è passato inosservato all’attento e moralizzatore algoritmo di Facebook, che oggi classifica il dipinto come immagine pornografica, rimuovendolo ogni volta che viene postato, anche nelle discussioni più serie a approfondite.

Facebook e i suoi algoritmi, non opportunamente “addestrati”, evitano di fare distinzioni.

Vedi tutti i post della campagna #LiberArtiCLAN e seguila su Instagram e Facebook:

  • #LiberArtiCLAN | Sorry, Egon Schiele
    L’arte di Egon Schiele ha suscitato polemiche da sempre, per il suo stile espressionista dal tratto forte e sensuale e per le figure distorte che esaltano la dimensione esistenziale … ContinuedLeggi tutto
  • #LiberArtiCLAN | INO
    Tutto succede nella colorata e libertina Ibiza. Una parete del noto street artist greco Ino viene cancellata, ritenendo il suo messaggio inadeguato e offensivo. Facciamo un passo indietro. L’opera … ContinuedLeggi tutto
  • #LiberArtiCLAN | Clara Tice
    Quando l’artista Clara Tice mostrò per la prima volta i suoi nudi, che descrivevano la sinuosità e il lirismo della forma umana, non si aspettava di farsi dei nemici. … ContinuedLeggi tutto
  • #LiberArtiCLAN | La colazione sull’erba
    La Colazione sull’erba di Eduard Manet fu al centro di uno dei più clamorosi scandali artistici. Il nudo che presentava non era giustificato da un pretesto mitologico, storico o letterario. Era semplicemente una scena di vita quotidiana, dipinta con una tecnica innovativa, giudicata all’epoca aspra e volgare.
  • #LiberArtiCLAN | L’Origine du Monde
    Nel 1866, a Parigi, Gustave Coubert, massimo esponente del Realismo, realizza “L’Origine du monde”, una rappresentazione puntuale, quasi fotografica, dell’organo genitale femminile. Courbet, lontano dalle convenzioni accademiche, dipinse con … ContinuedLeggi tutto
  • Sparate alla Ballerina Sexy | Arte, Cultura e Censura ai tempi di Facebook
    Il tema della censura è una roba seria, e anche noi di CLAN, nel nostro piccolo, abbiamo assaggiato in più di un’occasione il nero pennarello del censore. Oggi che … ContinuedLeggi tutto